Vota il mio blog

sito

venerdì 24 settembre 2010

L'esperienza m'insegna

Da quando avevo nove anni che mi cimento nei fornelli. E' sempre stata la mia passione più grande, oltre al ricamo, l'uncinetto è altro. Ho cominciato amalgamando le classiche ciambelle casalinghe, date dalla ricetta della mamma. Poi, piano piano, mi sono evoluta in cose più impegnative. Oggi, per esempio ho fatto una mia vecchia ricetta: la torta alla nutella. E, modestamente parlando, mi è venuta una meraviglia! L'esperienza mi insegna che i dolci non vengono lasciati al caso o alla consistenza dell'impasto. Questi sono piccoli consigli che potrete seguire e non sbagliare mai.
  • Aggiungere sempre un pizzico di sale nell'impasto dei dolci, verrà più saporito;
  • Seguite sempre la ricetta originale, se l'impasto verrà troppo liquido, non importa, non è la farina che fa lievitare o cuocere il dolce;
  • Non affidatevi hai tempi di cottura, ogni forno ha i propi tempi, controllate sempre se è cotta con uno stuzzicadenti e affidatevi al vostro olfatto, il profumo vi aiuterà a capire se è da sfornare;
  • Se usate una teglia a cerniera, imburratela bene dai bordi della legatura, perchè può colare l'impasto nelle parti da comporre.

venerdì 17 settembre 2010


Per le mie preparazioni di carne, di pesce, per alcuni salse o risotti, uso sempre un tipo di vino molto alcolico, ma adatto in cucina... sottolineo solo in cucina!


Uso "Fontana Candida", composto da uve molto corpose e fruttate, dal retrogusto di mela verde e agrumi provenienti dalle campagne di Frascati.
Lo potete trovare in tutti i comuni supermercati e enoteche.

Da quando uso questo elisir le mie pietanze sono irraggiungibili e divine!

mercoledì 15 settembre 2010

La mia zucca

Il mio babbo mi ha fatto un bellissimo regalo.
Una settimana fa mi ha donato una bellissima zucca grande circa 50 cm.
All'inizio era verde, ora pian piano sta diventando arancione, il suo classico colore.
Ecco le foto:



Con questa realizzerò un sacco di ricette che spero gradirete!

lunedì 13 settembre 2010

- Per eliminare dai gamberetti in scatola quello sgradevole sapore di "conservato", lasciateli a bagno per circa 15 minuti in mezzo bicchierino di sherry a cui avete aggiunto 2 cucchiai scarsi di aceto.
- Quando si prepara un piatto qualsiasi, che sia un primo, un secondo o altro, non abbondate mai con il sale perchè è più facile aggiungere che toglierne.
E ancora, approposito di sale, anche negli impasti dolci è bene metterne sempre un pizzico: vengono più saporiti.
-Se, dopo aver infilato l'anello, le vostre dita si sono gonfiate a causa del caldo, immergete la mano in questione in una ciotola d'acqua ghiacciata e lasciatela a bagno fino a quando potrete sfilare l'anello: un aiuto in più potrebbe darvelo il sapone, provate quindi ad insaponarla.

sabato 11 settembre 2010

Le stagioni della frutta e della verdura

Ogni prodotto ha la sua stagione : ecco alcuni esempi…
Consumare i prodotti di stagione vuol dire che l’alimento conserva alto valore nutritivo e buon sapore, oltre che comportare risparmio, che con i tempi che corrono non guasta……


Asparagi : marzo, aprile, maggio.
Capperi : settembre, ottobre, novembre.
Carciofi : gennaio, novembre, dicembre.
Carote : dal mese di febbraio al mese di ottobre.
Cavolfiori : dal mese di gennaio al mese di dicembre.
Cipolle : dal mese di aprile al mese di settembre.
Cetrioli : dal mese di maggio al mese di settembre.
Fagioli : luglio, agosto, settembre, ottobre.
Fagiolini : dal mese di maggio al mese di ottobre.
Funghi : dal mese di giugno al mese di novembre.
Melanzane : dal mese di giugno al mese di settembre.
Olive : settembre, ottobre, novembre.
Peperone: dal mese di giugno al mese di novembre.
Piselli : dal mese di aprile al mese di giugno al mese di ottobre.
Sedano : dal mese di aprile al mese di ottobre.
Zucca : dal mese di agosto al mese di dicembre.
Zucchine: dal mese di maggio al mese di ottobre.
Albicocche :
giugno, luglio.

Angurie : luglio, agosto.
Arance : dal mese di gennaio a maggio ; novembre e dicembre.
Kaki : ottobre, novembre.
Castagne : ottobre, novembre, dicembre.
Ciliegie : maggio, giugno, luglio.
Fragole : dal mese di aprile al mese di agosto.
Kiwi : dal mese di gennaio al mese di maggio ; novembre e dicembre.
Lamponi : dal mese di giugno al mese di ottobre.
Mele : dal mese di gennaio al mese di maggio ; dal mese di agosto al mese di dicembre.
Meloni : luglio, agosto, settembre.
Mirtilli : luglio e agosto.
Noci : settembre, ottobre, novembre.
Pere : dal mese di gennaio al mese di aprile ; dal mese di luglio a dicembre.
Pesche : giugno, luglio, agosto, settembre.
Ribes : giugno, luglio, agosto.
Susine : giugno, luglio, agosto, settembre.
Uva : agosto, settembre, ottobre.

venerdì 10 settembre 2010



Per evitare l'odore sgradevole del pesce quando fate le alici sotto sale usate, per pulire, una miscela diluita con acqua e aceto, e poi passarli comunemete con i vostri prodotti di fiducia.

Se ancora non vi convince, in un pentolino fate bollire la stessa miscela, vedrete che gli odori spariranno, grazie al fumo prodotto e dopo aver arieggiato nella stanza.

martedì 7 settembre 2010

lunedì 6 settembre 2010

Stamattina sul terrazzo, fra le mie piante di basilico, ho trovato una foglia gemella.
Spero mi porti fortuna per il futuro, ne ho molto bisogno!
Soprattutto domani.
Fatemi gli auguri!

domenica 5 settembre 2010

La Corrida
Stasera si è svolta la corrida a Francavilla Fontana (BR).
E' stata un'esperieza unica, anche perchè ha partecipato il mio fidanzato Antonio: mi sono divertita da matti.
E' vero quando dicono che ridere fa bene!
E' un consiglio che dò a chiunque, e miraccomando fatelo! Non importa quale età voi abbiate, l'importante è farlo... voi non sapete: ma sai quante persone, facendo così, hanno risparmiato soldi per dottori e medicine?
Presentazione di Antonio con intervista.
Ha cantato il brano di Gianluca Grignani 'Destinazione Paradiso'

Durante l'esibizione



Durante l'esibizione

I primi tre arrivati in finale



La consegna delle medaglie ha tutti i partecipanti


La vittoria di Edmondo Galeone.

Un tenore che ha cantato 'Un amore così grande'

Complimenti! Una stupenda voce, ricorda quella di Luciano Pavarotti!






La foto con il vincitore



Ritratto della medaglia

Ritratto alla fine della manifestazione con la medaglia

Ricordate sempre che quando partecipate a queste manifestazioni non dovete farlo con spirito combattivo o competitivo, ma bisogna farlo per arricchire il vostro bagaglio della vita. Bisogna sorridere se si perde, perchè la più grande vittoria è essere scelti per parteciparvi. La vittoria, è risaputo, non porta a nulla. L'esempio eclatante è Sanremo: quanti cantanti sono arrivati primi e nessuno li ha mai ascoltati? Quì sono solo feste paesane estive, ma è bello e importante comunque perchè il più bel dono che ci ha fatto Dio è il sorriso... è la vita.

sabato 4 settembre 2010





Stamattina, come mi sono alzata, ho visto il cielo scuro, ma non ero triste perchè questo vuol dire che sta per arrivare l'autunno. Ed io adoro questa stagione perchè non si sopporta un clima afoso e nemmeno freddo. In autunno si possono ammirare i colori che la natura offre, uno spettacolo che solo Dio poteva creare... donare quei colori tra il rosso, il beige, il marrone e il giallo.. è straordinario il componimento di tali sfumature...





Vabbè, lasciando da parte i miei componimenti poetici "patetici", stamattina come mi sono svegliata mi è venuta voglia di creare in cucina. E devo dire che sono passati anni dall'ultima volta. Forse tutto è cambiato perchè ci sono profumi nuovi nella mia vita. Ultimamente si è capovolta, ma non credo nel verso sbagliato, e ha rovesciato, per me, novità esilaranti.


Piove da stamattina, più precisamente dalle 09:00, e non ha smesso per un solo attimo. Così ora sono davanti al computer a rischiare che qualche fulmine me lo metta ko solo per la voglia di raccontarvi la mia giornata, che poi chissà a chi può interessare questo blog? E chi lo legge? Apparte i miei migliori amici e il mio fidanzato che mi compatisce e mi sopporta!


Comunque sia, questa è stata una giornata particolare. Uscire a fare la spesa con la pioggia è stata un'impresa, con mia mamma che me la portavo dietro come un cagnolino, attenta a non farla bagnare, intanto mi sono inzuppata io. Continuando il mio racconto,la mia giornata si è arricchita creando una torta: a cui ho dimenticato di metterci l'albume montato a neve e me ne sono accorta solo dopo che l'ho versato nello stampo da infornare! Così ho tolto tutto, rimesso nella bacinella originaria e le ho incorporate. Un disastro. La cosa che mi è andata bene è stata l'invenzione di un risotto. Non so se sia originale, ma non ho letto da nessuna parte una cosa del genere, così penso sia Mia! La cosa che mi ha dato problemi è il nome della ricetta. Io optavo su "risotto autunnale", "risotto della pioggia"o"risotto 3 settembre" (forse questo sapeva di mortificazione o di memoriale), comunque sia, ho risolto il problema mandando un sms alla mia grande amica Rita che, lei di fantasia ne ha più di me, e mi ha consigliato un nome davvero poetico: "risotto ai profumi d'autunno". E' meraviglioso e lo chiamerò così!


Grazie Rita!


Così questa giornata è finita così: guardando la pioggia e aspettando il mio grande amore che mi porti a fare una passeggiata romantica, abbracciati pucci pucci sotto l'ombrello.
Invece no! Quì diluvia e fare i romantici non sembrava cosa sensata. Così siamo rimasti a casa: lui a guardarsi la partita tra Estonia-Italia, ed io con mamma e papà a guardare un vecchio film americano.
Buona notte!

venerdì 3 settembre 2010

Questa nuova rubrica raccoglie tutti miei disastri e dei consigli utili per problemi che possono accadere hai comuni mortali come me e non.


Per farla breve: sono tutti miei pasticci corretti dalla voce della gente e dai segreti della nonna di telesette. Si, perchè il mitico telesette comprato ogni martedì dalla mia famiglia è quasi come leggere la Bibbia tutte le domeniche, è un rito che nessuno si può sottrarre!


Per dare un esempio di questo mio diario vi racconto quello che mi è successo ieri:

"ieri pomeriggio ho voluto deliziare le prime serate fresche preparando dei muffin al cioccolato e con gocce di cioccolato. Non erano mai venute così buone, dopo varie peripezie per trovare una ricetta decente e dopo aver rotto le scatole alla mia amica Rita (vedere il blog http://www.ricettedirita.blogspot.com/ per curiosità, cucina tradizionale e le sue favolose torte ) di trovarmene una appropiata alle mie capacità, finalmente compio il grande passo e me le gusto davanti una tazza di thè caldo al limone e ad una commedia di Eduardo De Filippo 'La paura numero uno'... bene, sul più bello, non vado a macchiarmi la maglietta buona e per giunta bianca di cioccolato! Cose che capitano solo a me! Mi sono detta. Così allarmandomi mia madre mi nota e mi dice: mettici del ghiaccio, non ti preoccupare, se no del borotalco. Beh, di tutte queste opzioni ho scelto la via più breve!
Ho usato il bianco e mitico 'Sapone di Marsiglia'...
Solo i metodi antichi fanno delle buone cose le migliori!".